domenica 5 febbraio 2023
stónnə 6°, stónnə lə núvələ

Logo

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo 79 anni, il soldato Vincenzo Cassano torna a casa dalla Russia

Redazione IAMTaranto - 8 Luglio 2021

Siamo nel pieno della Seconda Guerra Mondiale, un giovane non ancora trentenne di Castellaneta, da pochi giorni diventato padre viene chiamato al fronte. Parte nel giugno del 1942 e, inquadrato nel 3° Reggimento Bersaglieri della Divisione “Celere”, prende parte alla spedizione ARMIR dell’Esercito italiano in Russia. Nel dicembre dello stesso anno, il suo reparto cade vittima di un’imboscata denominata dai sovietici “Operazione Piccolo Saturno” nella zona di Kalmykov, sulla sterminata valle del fiume Don a circa 270 km da Stalingrado – oggi Volvograd – dove i reparti italiani vengono sorpresi mentre marciano in disordine verso una disperata ritirata.

Il bersagliere Vincenzo Cassano alla fine della guerra non fa più ritorno a casa, di lui si perdono le tracce. Saranno i registri dell’U.N.I.R.R. che riportano la data della morte al 31 gennaio 1943 a presumere che abbia esaurito i suoi giorni in un campo di prigionia nel rigido inverno della steppa. Lo scorso aprile due ricercatori russi, Aleksander e Ivan Perminov, ingaggiati dal gruppo di ricerche storiche “ARMIR IL RITORNO DALL’OBLIO” hanno rinvenuto nei pressi di una fattoria proprio nel territorio di Kalmykov una manciata di piastrine identificative, tra cui quella di Cassano.

La piastrina, entrata in possesso dell’ASSOCIAZIONE NAZIONALE BERSAGLIERI Sezione “A. La Marmora” di Taranto, sarà consegnata domenica prossima 11 luglio 2021 dalla stessa Associazione alla sig.ra Angela Cassano, la figlia che non ha mai conosciuto il padre Vincenzo, in una cerimonia ufficiale realizzata in collaborazione con il Comune di Castellaneta che prevede la celebrazione di una Santa Messa in suffragio alle ore 17:00 presieduta dal Vescovo di Castellaneta S.E. Mons. Maniago e la cerimonia di consegna alle ore 18:00 alla quale prenderanno parte il Prefetto di Taranto Dott. Martino, il Presidente della Provincia di Taranto e Sindaco di Castellaneta Avv. Gugliotti nonché le più alte autorità civili e militari. Durante l’intera manifestazione, a condurre il corteo delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma che dalla parrocchia del Cuore Immacolato di Maria attraverserà le vie cittadine per giungere sul piazzale antistante il Municipio – luogo della cerimonia – ci sarà la Fanfara bersaglieri della A.N.B Sezione di Massafra.

A cura di Andrea Chioppa

TAG: