martedì 31 gennaio 2023
stónnə 10°, ‘u cìələ scúrə

Logo

Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Da Manduria a XFactor: il sogno dell’avetranese Vincenzo Destradis

Lorenzo Ruggieri - 13 Ottobre 2021

“Con straordinaria perseveranza, ogni cosa è raggiungibile”, sentenziava il parlamentare inglese di metà ‘800 Sir Thomas Buxton. Citazione che consente di parafrasare il percorso dell’artista avetranese Vincenzo Destradis. Il cantante, infatti, ha sbalordito la giuria di XFactor, strappando il pass per gli Home Visit, l’ultima selezione per accedere al famoso talent show. L’esibizione, arrangiando Levitating di Dua Lipa, è stata apprezzata anche da Mika:” Emozionalmente c’è un blocco su cui si può lavorare. Tecnicamente, però, siete tra i più forti”.

La musica è sempre stata il fulcro della vita di Vincenzo, la ragione per cui da giovanissimo ha abbandonato la sua terra per emigrare a Bologna. Proprio nel capoluogo emiliano si è laureato in canto jazz e ha formato, nel 2019, il gruppo Westfalia, insieme a Jacopo Moschetto (alle tastiere), Enrico Truzzi (batteria) e David Paulis (al basso). Il quartetto, che unisce melodie R&B, neo-soul e rock, si ritrova all’ultimo ostacolo nella corsa verso il sogno di una vita.

Per Vincenzo, partito dall’Angelé Pub di Manduria, si tratta di un’occasione a lungo inseguita e desiderata. Il cantante, però, fa della perseveranza il proprio punto di forza e aspetta soltanto la prossima esibizione per mostrare tutto il suo talento.