martedì 31 gennaio 2023
stónnə 12°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: 4 minuti

La Pro Loco San Vito alla Fiera del Mare: “Ecco i nostri prossimi appuntamenti… e obiettivi”

Massimiliano Fina - 18 Ottobre 2021

Anche la redazione di IAMTaranto.it è stata presente alla Fiera del Mare che si è svolta nella Villa Peripato di Taranto da venerdì a domenica scorsa. 80 stand allestiti dalla gente di Taranto che opera e lavora per il mare. La nostra attenzione è stata catturata dalla particolarità della location della Pro Loco di San Vito: abbiamo raccolto le impressioni del Presidente Ylenia Gallo, del Vice Presidente Mimmo Persico e del Consigliere del Direttivo Luciano Boscaino.

Ylenia Gallo: “Siamo stati alla Fiera del Mare come Pro Loco San Vito. Abbiamo voluto portare un po’ di identità territoriale allestendo una casetta in termini didattico-marini ricreando il nostro ambiente marino che ci caratterizza, ma anche delle strutture presenti a San Vito come la Torre, il Faro, parete didattica legata al mare per stimolare i bambini ad avere un approccio continuo e non soltanto nel periodo estivo. Abbiamo anche pensato di proporre altri attività con il contributo di Giuseppe Amatulli che ha portato il suo progetto Saluti dalla Puglia.

È il secondo anno che partecipiamo alla Fiera del Mare e volevamo essere presenti per dimostrare la nostra progettualità che portiamo avanti sul territorio affinché si coinvolga la cittadinanza in maniera attiva su alcuni temi a noi cari come il riciclo, la cura e la protezione dell’ambiente marino ma anche la valorizzazione del territorio”.

Mimmo Persico: “Da poco si è instaurato il nuovo direttivo della Pro Loco. Tra le attività ultime, abbiamo partecipato al Festival della Storia Tarantina, organizzando una visita guidata presso i Giardini dell’Ospedale Militare e la Villa Peripato. Abbiamo effettuato varie presentazioni di libri allo Yatching Club, tra cui quello di Tiziana Grassi e adesso completata la Fiera del Mare, i prossimi impegni saranno domenica 24 ottobre una ciclopasseggiata che avrà come obiettivo quello di sensibilizzare l’utilizzo delle bici (quindi mezzi green) e sarà installata una bicicletta antica ristrutturata nella rotatoria all’Ingresso di San Vito come simbolo di una mobilità green. Questa ciclopasseggiata sarà in collaborazione con Etra, un’associazione che si occupa di archeologia.

Ci stiamo organizzando con il Natale e, in collaborazione con l’ANF (Associazione Nazionale Famiglie), faremo una pettolata di comunità… considerando anche che ci sono tanti altri progetti in cantiere. Mi auspico che tanti cittadini si aggiungano alla nostra squadra e ci diano una mano, con un contributo che ha l’obiettivo di migliorare il nostro territorio e fare comunità”.

Luciano Boscaino: “San Vito è un quartiere molto importante per le attività turistiche con la vicinanza del mare, ma soprattutto quel tratto di Viale Tramonto va valorizzato. Dobbiamo inventarci diverse soluzioni che rendano fruibile il nostro quartiere. Abbiamo pensato di sfruttare le risorse di questo territorio: il lungomare, la spiaggia… con l’obiettivo di sensibilizzare i ragazzi verso l’ecosistema mare e salvaguardarlo.

Dedicare un po’ di tempo ai ragazzi del quartiere facendoli capire che con poche cose si possono risolvere grossi problemi: le alghe sulla spiaggia possono essere una risorsa e non un rifiuto. Se vengono utilizzate bene si può creare una duna o un argine. Anche un bidone o un fusto può essere riciclato e riutilizzato per una barchetta: abbiamo dato loro la possibilità di partecipare ad un concorso chiamandolo ‘Rycicle boat’ dove ognuno si cimenterà nella sua costruzione intesa come speranza per traghettare verso un futuro migliore”.

Inoltre, Giuseppe Amatulli ci ha presentato il suo progetto ‘Saluti dalla Puglia’: “Il mio progetto ha l’obiettivo di conciliare la grafica con il turismo con le mie illustrazioni. Nasce all’inizio del 2021, io ho partecipato ad un bando del Comune chiamato ‘Bando Start-Up’ per finanziare la nascita di nuove Start-Up sul territorio.

Si dirige in due direzione: quella social dove ci sono dei contenuti gratuiti come ad esempio le mappe che riguardano le città della Puglia o i sapori di questa regione. Poi la seconda è il branding per i beni culturali: chi si occupa della tutela, della valorizzazione e della promozione. La cultura e la storia si possono comunicare in maniera giocosa e allegra, richiamando l’attenzione delle persone e soprattutto dei bambini.

Io organizzo laboratori per i minori per aiutarli a comprendere la storia giocando. Al centro di tutto c’è la leggerezza per raccontare il brand Puglia”.

I sacrifici, piccoli o grandi che siano, porteranno sempre a dei risultati… per la nostra Città!

TAG: