lunedì 30 gennaio 2023
stónnə 11°, jé mal tìmbə

Logo

Tempo di lettura: 2 minuti

Santa Barbara, Marina Militare e Vigili Fuoco festeggiano la loro Patrona

Andrea Chioppa - 2 Dicembre 2021

Come di consueto il 4 dicembre ricorrono i festeggiamenti in onore di Santa Barbara, martire cristiana vissuta tra il III ed il IV secolo le cui spoglie riposano oggi nella Cattedrale di Rieti. Una giovane ragazza originaria probabilmente del Medio Oriente, figlia di Dioscoro alto funzionario romano, fu torturata ed uccisa per la sua fede. Il suo culto antichissimo rimanda alle prime comunità di Italia e Francia nei primi secoli dopo Cristo. Santa Barbara è venerata come patrona dei marinai e vigili del fuoco ma è anche protettrice di artificieri, genieri, armaioli, geologi, artiglieri e di quanti hanno a che fare con fulmini, fuoco ed esplosioni.

Anche quest’anno le donne e gli uomini della Marina Militare e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco festeggeranno congiuntamente questa ricorrenza. A Taranto la solenne celebrazione avrà luogo venerdì 3 dicembre con una Santa Messa in Basilica Cattedrale di San Cataldo, officiata dall’Arcivescovo metropolita S.E.R. Mons. Filippo Santoro alle ore 10:00 e concelebrata dai Cappellani Militari presenti in sede.

Presenzieranno alla celebrazione il Comandante Marittimo Sud, Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Taranto, Dott. Ing. Pierpaolo Patrizietti, autorità civili, militari e religiose della città, oltre alle rappresentanze di personale della M.M., VdF e delle Associazioni Combattentistiche d’Arma. Ad allietare l’attesa prima dell’inizio della funzione, le note della Fanfara di Presidio della Marina nei pressi dell’ingresso della Basilica Cattedrale.

Al termine della Santa Messa intorno alle ore 11:00 la stessa Fanfara della Marina Militare muoverà da piazza Duomo per raggiungere il Monumento al Marinaio in Corso due Mari eseguendo brani musicali al passo. Una volta schierata nei pressi del Monumento sul lato sud del Canale Navigabile eseguirà l’Inno Nazionale. Durante l’esecuzione dell’Inno due Vigili del Fuoco, appartenenti al Nucleo specialisti Speleo-Alpino-Fluviale (S.A.F.), si caleranno dalla Sommità del Castello Aragonese fin giù alla banchina, dispiegando due cortine tricolori sulla facciata stessa del Castello. Seguiranno in loco sino alle ore 12:30 varie attività promozionali della Marina Militare ed eventi dimostrativi dei Vigili del Fuco legati al progetto “Scuola sicura” in collaborazione con alcuni istituti scolastici di Taranto.