martedì 31 gennaio 2023
stónnə 11°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: meno di 1 minuto

I sannacchiudere: la Ricetta

Redazione IAMTaranto - 7 Dicembre 2021

Si racconta che il loro nome deriva dalla frase “s’hanno a chiudere”. Infatti una donna che viveva in povertà, non avendo gli ingredienti per fare dei dolci, impastò un po’ di farina e dopo aver fritto dei pezzettini di pasta li condì con il miele. Ai suoi figli piacquero tanto che la mamma dovette chiuderli per non farli sparire subito.

INGREDIENTI :

– 1 Kg di farina

– 200 gr di olio extravergine

– vino bianco

– poco sale

– scorza di arancia e limone

  • olio di semi di girasole
  • miele
  • mandorle leggermente tostate
  • codette di zucchero arcobaleno

PROCEDIMENTO:

Mettere sul fuoco un tegame con l’olio e le scorze di arancia e limone. Appena si vedono le bollicine spegnere il fuoco.
Mettere sulla spianatoia la farina, aggiungere l’olio scolato dalle bucce , un po’ di sale ed impastare energicamente con il vino bianco. Oppure mettere gli ingredienti in una coppa ed impastare con le frustre elettriche. Quando l’impasto è diventato consistente e non appiccicoso, tagliate dei piccoli pezzi, fare dei filoncini di circa 1 cm di diametro, tagliare a pezzettini e formare gli gnocchetti. Prendere un tegame con abbondante olio e friggere i sannachiudere. Lasciarli raffreddare e poi condirli con tanto miele, mandorle e codette di zucchero.

Un bicchierino di rosolio sarà l’abbinamento perfetto per accompagnare queste delizie natalizie.

TAG: