lunedì 30 gennaio 2023
stónnə 10°, jé mal tìmbə

Logo

Tempo di lettura: 2 minuti

Atleti del Waszp a Taranto

Andrea Chioppa - 12 Gennaio 2022

Si sono dati appuntamento a Taranto gli atleti pugliesi del Waszp per il secondo raduno avvenuto lo scorso fine settimana. La nostra Città rivendica ancora una volta il suo primato quale “regina dei mari”. Lo scopo dell’incontro, mettere a punto nuove tecniche e svolgere un allenamento intensivo con il coach Francesco Bertone campione ligure di rilievo nazionale, vincitore della 151 Miglia classificatosi al terzo posto nel recente Campionato Europeo di categoria svoltosi ad Arco sul Lago di Garda.

Le imbarcazioni Waszp sono una tipologia di barche a vela con tecnica foil – appendici in grado di produrre una spinta verticale e far sollevare in parte o quasi del tutto l’imbarcazione dall’acqua permettendo di ridurre drasticamente la superficie a contatto dell’acqua e quindi la resistenza idrodinamica, con conseguente notevole aumento della velocità – che come i blasonati scafi giunti a Taranto per il Grand Prix internazionale volano sull’acqua regalando emozioni ad equipaggi e pubblico.

Questa classe di barche veloci e volanti è cresciuta molto nell’ultimo anno affermandosi in maniera esponenziale grazie anche al ruolo che il Sud o piazze come Taranto svolgono nell’affermazione del settore. Complice di questo successo il connubio tra condizioni meteo e gli straordinari campi di regata. Francesco Bonvino, coach del Circolo Ondabuena -promotore dell’iniziativa – ha commentato l’evento non nascondendo il desiderio che Taranto possa diventare un centro di riferimento per il foiling e le sue barche volanti, grazie anche all’entusiasmo della nuova generazione di atleti che sta nascendo. Dopo il competersi del Sail GP lo scorso giugno 2021, oggi Taranto e il suo stadio naturale della rada di Mar Grande vengono guardati con molta attenzione in ambito nazionale ed internazionale. Non è da escludersi che proprio il Waszp e i futuri atleti che si formeranno, possano proiettare a tutti gli effetti la nostra Città verso il futuro.

TAG: