lunedì 30 gennaio 2023
stónnə 10°, ‘u cìələ scúrə

Logo

Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Primitivo Imperio LXXIV di Manduria tra i migliori 50 vini al mondo

Lorenzo Ruggieri - 26 Gennaio 2022

Importante riconoscimento mondiale per il Primitivo Imperio LXXIV del 2019. Grazie ai 95 punti affibbiatogli, il Primitivo di Manduria ha ottenuto il riconoscimento di “Wine of the Year”, classifica stilata dalla rivista enologica Decanter. Il trio dei giudici, composto dalla Master of Wine Michelle Cherutti-Kowal, dal Master of Wine Matt Walls e dal Master Sommelier Stefan Neumann, ha assegnato all’Imperio rispettivamente 97, 94 e 95 punti. Questo score ha permesso al Primitivo di rientrare tra i 51 migliori vini al mondo assaggiati durante l’anno dalla giuria.

“Sentori di lavanda aromatica, aneto, lamponi cotti e concentrato di mirtilli” si legge tra le motivazioni che hanno permesso all’Imperio posizionarsi al 46esimo posto nella speciale classifica: “Speziato al palato, con incantevole equilibrio ed energia. Molto piacevole e di buona beva, con una nota persistente di finocchio sul finale”.

“L’importante riconoscimento di una tra le più famose riviste del settore enologico dimostra come la nostra visione della Puglia e i continui investimenti, uniti ad un grande lavoro di squadra, portino ad ampi consensi anche a livello internazionale” ha commentato con soddisfazione il produttore dell’Imperio, Gian Andrea Tinazzi. La rivista Decanter ha apprezzato la lungimiranza del produttore, lodandola attraverso una nota stampa.

Lo straordinario successo conseguito dal gruppo Tinazzi, quindi, consente al Primitivo di entrare a far parte della rosa delle migliori degustazioni effettuate dalla rivista.