sabato 4 febbraio 2023
stónnə 10°, jé mal tìmbə

Logo

Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Taranto: pronti 60 milioni di euro per valorizzare l’Arsenale

Lorenzo Ruggieri - 22 Febbraio 2022

Inaugurata nel lontano 21 agosto 1889 sotto l’egida del Re Umberto I, l’Arsenale di Taranto non sta vivendo un periodo roseo. Proprio per questo, nel 2009 il Ministero della Difesa ha varato il “Piano Brin” per la valorizzazione ed il potenziamento degli Arsenali Militari di Taranto, La Spezia e Augusta.

Nella giornata di ieri, il  nuovo direttore dell’Arsenale della Marina Militare, ammiraglio ispettore Pasquale de Candia ha parlato a margine della cerimonia di insediamento, annunciando un nuovo finanziamento: “Abbiamo ricevuto una seconda tanche del Piano Brin di 60 milioni, i quali andranno in parte alle infrastrutture ed in parte in impianti”. Una lieta novella che giunge in concomitanza con la presentazione del neo-direttore, il quale sostituirà il contrammiraglio Luigi Schinelli.

Inoltre, lo scorso luglio il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini ed il Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta hanno firmato il decreto interministeriale che consentirà l’assunzione di 315 unità di personale civile per il triennio 2020/2022: “La pandemia rischiava di far sedere le attività” ha commentato Schinelli: “ma abbiamo dato maggiore impulso a tutto, anche perché in Arsenale ci sono dipendenti che rasentano 56-60 anni”.