lunedì 30 gennaio 2023
stónnə 9°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Violata la Salina dei Monaci a Torre Colimena, una colata di cemento tra la natura incontaminata.

Andrea Chioppa - 28 Febbraio 2022

La notizia che ha allarmato gli ambientalisti è stata diffusa dall’avvocato di Manduria, Francesco Di Lauro, referente del WWF Taranto e presidente dell’associazione “Azzurro Ionio” con relative foto che mostrerebbero una colata di cemento nel cuore della salina dei Monaci a Torre Colimena, proprio all’interno di quella riserva naturale di cui il Comune di Manduria è tutore. Lo stesso Avv. Di Lauro intende far luce sulla questione interrogando il Sindaco Pecorare e il direttore delle riserve Mariggiò che sicuramente sapranno dare una spiegazione di quanto è stato riscontrato.

Dai sopralluoghi effettuati pare che l’ecomostro, comparso come uno sfregio per l’ambiente incontaminato e delicato della Salina e del suo sistema naturalistico, rientri nei lavori eseguiti per ripristinare il sentiero pedonale con nuove staccionate e punti di osservazione. A notare la lingua di cemento anche il noto fotografo naturalista Fernando Potenza che durante uno dei suoi giri nell’oasi dei Monaci si è imbattuto nella “lingua di cemento” messa lì appositamente per creare una sorta di piazzola.

Fonte: LAVOCEDIMANDURIA.IT