domenica 29 gennaio 2023
stónnə 9°, jé mal tìmbə

Logo

Tempo di lettura: 2 minuti

Taranto: la città dei… GAMBERI!

Massimiliano Fina - 21 Marzo 2022

“I gamberi non nuotano solo all’indietro, ma sono famosi perché lo sanno fare!”. Ecco, l’ennesimo passo all’indietro della nostra città è servito, come un pietanza prelibata servita in un ristorante.

La prima cosa che fai quando apri gli occhi è prendere il telefono e scorrere tra le ultime notizie specialmente su Facebook. Poi ti imbatti in un post di Taranto è Lui, e pensi, ripensi e pensi ancora cercando di capire cosa non va in questa città. Una delle pagine più seguite sui social dai tarantini, stamane, ha pubblicato, un post con due foto con un monopattino elettrico in mare.

Fa male scrivere queste righe, perchè sono i piccoli gesti a fare la differenza… Per capire qual è l’atteggiamento che i tarantini dovrebbero avere verso queste situazioni è la cosa da cui partire. Perchè non possiamo rimanere immobili, perchè i Tarantini non sono tutti così, perchè è sempre l’immagine della città ad essere contaminata.

Prima di tutto, come vedi Taranto? L’immaginario collettivo non lascia spazio a grossi alibi: degrado?
Avete ragione, anche se negli ultimi anni, l’immagine di Taranto non è più la stessa con la voglia da vendere per incrementare a migliorarla: la grande bellezza che ci circonda! Dall’altra, Taranto ha perso la sua vocazione di città e vi è delusione per uno dei grossi problemi che continuano a colpire inesorabilmente il territorio dei due mari: i tarantini stessi (per fortuna non siamo tutti così, è sempre una minima parte).

L’apertura al progresso, a raggiungere un’elite in Italia, caratterizza i soggetti dotati di una mentalità flessibile (il reale problema di questa città): le persone aperte sono più curiose, più motivate a esplorare il mondo e brave a cogliere le possibilità che questa città può offrire… sicuramente non da queste immagini, che distruggono ancora una volta l’animo e il cuore di chi ci crede ancora.

Foto – Taranto è lui

TAG: