martedì 31 gennaio 2023
stónnə 11°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: 2 minuti

Taranto festeggia la costituzione dell’Aeronautica Militare. La solenne celebrazione in Cattedrale

Andrea Chioppa - 29 Marzo 2022

Celebrato a Taranto l’anniversario della costituzione dell’Aeronautica Militare italiana. Durante la solenne cerimonia, a distanza di novantanove anni da quel 28 marzo 1923, il ricordo della nascita ed intitolazione dell’idroscalo di Taranto al pluridecorato aviatore della Grande Guerra, Luigi Bologna, uno tra i primi giovani ufficiali a frequentare la neo nata scuola di pilotaggio proprio nella città capoluogo ionico.

Lo stesso Bologna, all’epoca tenente sorvolò i cieli di Taranto a bordo di un idrovolante Albatros tra i primi velivoli in dotazione alla Regia Aeronautica. Numerose le sue eroiche imprese durante il Primo conflitto mondiale che gli fecero guadagnare due Medaglie d’argento ed una di bronzo al Valor Militare.

Ubicato nel secondo seno del Mar Piccolo, l’idroscalo ha accolto nel secondo dopoguerra il Centro Istruzione reclute divenendo poi negli anni ’60 una Scuola Addestramento per le Reclute dell’Aeronautica Militare sino al 2004. Oggi la Scuola Volontari A.M. risulta essere un polo formativo di primo livello per futuri professionisti dell’Arma Azzurra.

Come riportato dal Corriere di Taranto, nella giornata di ieri si è svolta una solenne celebrazione nella Cattedrale di S. Cataldo officiata dall’Arcivescovo metropolita di Taranto Mons. Filippo Santoro. La Santa Messa, concelebrata dal Cappellano dell’Aeronautica don Pasquale Di Donno, raccoglie il bisogno, in un momento come questo, di pregare per la pace. Per tale motivo è stato condotto all’interno della Basilica Cattedrale la Vergine Lauretana patrona degli aviatori, il cui simulacro è generalmente custodito nella cappella della Scuola. Presente alla solenne celebrazione una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Ufficiali Aeronautica (Anua)

Nella sua omelia, Mons. Santoro, ha ricordato la terribile situazione che sta straziando il cuore dell’Europa unendosi alla preghiera del Santo Padre generata dalla recente consacrazione di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria. L’Arcivescovo di Taranto ha poi personalmente pregato per l’Aeronautica Militare e tutte le Forze Armate perché vengano utilizzate sempre e solo per la vita.

POTREBBE INTERESSARTI >>> S.V.A.M. (ora S.V.T.A.M.), storia ultracentenaria: una delle eccellenze tarantina