martedì 31 gennaio 2023
stónnə 11°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: 2 minuti

Tutto pronto per il “Palio di Taranto”: il programma

Lorenzo Ruggieri - 6 Maggio 2022

È ormai alle porte la nuova edizione del “Palio di Taranto”, storica manifestazione che riunisce i rioni della città dei due mari dal 1986.

Come annunciato dal Corriere di Taranto, ieri 5 maggio si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento. Nella sala Celestino V del Castello Aragonese, il “patron” Francesco Simonetti ha illustrato il programma della regata. Durante l’incontro, ha preso la parola anche il dirigente comunale Carmine Pisano. Quest’ultimo ha ricordato che il protocollo d’intesa siglato con il Comune consentirà di aumentare il prestigio della kermesse. Erano presenti anche gli sponsor Giacomo Di Pierro e Mauro Tatulli, Pino Sibilla dell’associazione “Delfini” e il capitano di fregata Sergio Lamanna, responsabile del Castello Aragonese.

Quest’oggi, alle ore 18, avverrà la cerimonia della benedizione del remo e la santa messa, celebrata da don Pasquale Di Donna, presso la piazza d’armi del Castello Aragonese. Sarà anche ricordata la prof.ssa Fernanda Castronovo, socio fondatore del Palio nonché consorte del presidente Simonetti, nel sedicesimo anniversario della sua scomparsa.

La novità di questa edizione è rappresentata dalla simbolica competizione su imbarcazioni a dieci remi fra due equipaggi di diversabili dell’associazione “Delfini”. Questa importante manifestazione precederà la competizione.

Il sorteggio della griglia di partenza avverrà venerdì 8 maggio alle 17, mentre alle 17.45 il dottor Vincenzo Cardellicchio, commissario prefettizio di Taranto, saluterà l’evento al Palazzo di Città. I vogatori ritorneranno alla sede del Palio per prepararsi alla regata solo dopo il corteo per via Duomo con le autorità comunali e le bande cittadine. Sul piazzale, gli atleti riceveranno la benedizione dell’arcivescovo mons. Filippo Santoro. Il periplo dell’Isola prenderà il via dal canale navigabile alle 19 e durerà circa 30 minuti. La meta è fissata per il Castello Aragonese, mentre la premiazione avverrà nella sede del Palio alle 20.30 circa.

 Ai vincitori spetterà il dipinto “La Madonna del Palio”, realizzato dalla pittrice Enza Sibilla. Per la sua opera, l’artista ha tratto ispirazione dal bellissimo volto di una giovane tarantina: Ginevra, figlia della prof.ssa Alba Noti dell’istituto musicale “Paisiello”.

La seconda tornata del Palio avrà luogo solamente a luglio, con data ancora da stabilire.