sabato 4 febbraio 2023
stónnə 9°, jé mal tìmbə

Logo

Tempo di lettura: 2 minuti

La Chiesa di Sant’Antonio: una parrocchia per il Santo da Padova

Lorenzo Ruggieri - 4 Giugno 2022

La religione, a Taranto, racconta spesso la storia e le origini della città. Uno dei culti più diffusi nella città dei due mari è legato a Sant’Antonio da Padova, risalente al 1680. In quest’anno, il nobile Caragnano un giorno si recò a pesca nel Mar Piccolo, perdendo un anello prezioso. L’importante cimelio venne ritrovato solamente grazie all’aiuto dei frati francescani. Fu allora, dunque, che venne istituita la Confrater­nita di Sant’Antonio e il Santo fu eletto Patrono meno principale della città di Taranto.

Ad oggi, recandosi presso il lungomare, presso via Duca degli Abruzzi, è ancora possibile scorgere la devozione dei tarantini per il Santo ammirando la Chiesa di Sant’Antonio da Padova.

La Chiesa di Sant’Antonio: le caratteristiche

Cosa rende la Chiesa di Sant’Antonio così speciale ed apprezzata? Sicuramente il culto del Santo a cui è dedicata, ma anche e soprattutto lo stile architettonico, espressione della seconda metà del secolo scorso. Al suo interno, infatti, risplende in particolar modo il monumentale mosaico absidale realizzato tra il 1968 ed il 1971 da Ferruccio Ferrazzi, noto scultore italiano. Al centro dell’opera troviamo la figura del Cristo Trionfante, raffigurata tra scene e simboli della Passione intervallate da immagini di vita quotidiana e richiami all’attualità del tempo.

La figura del Cristo Trionfante (Fonte: Blunote)

In una delle cappelle laterali, inoltre, troviamo pregevole altare barocco in marmo dai trascorsi alquanto movimentati: proveniente dalla chiesa di San Giovanni Battista, costruita di fronte a San Domenico Maggiore (in Città Vecchia), ed abbattuta nei primi decenni del 1900, l’altare ha trovato riparto proprio nella Chiesa di Sant’Antonio da Padova.

Ogni anno, il 13 giugno, la Chiesa si riempie di fedeli per una giornata dal particolare valore religioso. In questa data, infatti, si celebra il culto di Sant’Antonio, con relativa Santa Messa e la processione del simulacro di Sant’Antonio da Padova.