martedì 18 giugno 2024
stónnə 22°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: 2 min.

Progetto nuova stazione di Taranto Nasisi: ecco i dettagli

Redazione IAMTaranto - 19 Ottobre 2023

Ieri la Giunta regionale ha espresso il suo assenso ai fini dell’intesa Stato–Regione per il progetto definitivo della Linea Taranto-Brindisi – Nuova Stazione di Taranto Nasisi di competenza di Rete Ferroviaria Italiana spa (società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS).

Un progetto del costo complessivo di 34,1 milioni di euro già finanziati, di cui 15 milioni a valere sui fondi FSC Patto per il Sud e 19,1 milioni su altre fonti di finanziamento. Di questi complessivi 34,1 milioni di euro, 5,6 milioni sono stati preassegnati dal Fondo Opere Indifferibili 2023 condizionati alla pubblicazione del Bando di Gara entro Dicembre 2023.

L’assenso espresso dalla Giunta, dopo aver preso atto della conclusione delle procedure di VIA e dei pareri favorevoli, seppur in alcuni casi con prescrizioni, del Comune di Taranto (in cui è localizzato l’intervento) e dei Dipartimenti regionali Mobilità, Bilancio, Affari generali e Infrastrutture, Agricoltura, Sviluppo rurale e ambientale e Ambiente, Paesaggio e Qualità Urbana, chiude l’iter autorizzativo al progetto dando così modo a RFI di pubblicare il bando di gara entro fine anno.

Nello specifico l’intervento prevede il recupero dell’ex stazione ferroviaria di Taranto Nasisi posta alla progressiva chilometrica 3+999 della linea Taranto-Brindisi, fra le stazioni di Taranto e Monteiasi-Montemesola, e prossima al quartiere Paolo VI di Taranto, e la creazione di un terminal intermodale ferro-gomma con annessa area di parcheggio.

La nuova stazione avrà tre nuovi binari aventi modulo 250 metri con adeguamento dell’impianto di trazione elettrica, modifica e integrazione degli attuali apparati di sicurezza e segnalamento, e nuovi apparati integrati di telecomunicazione e per il servizio informazione ai viaggiatori. Verrà , inoltre, realizzato un nuovo fabbricato viaggiatori dotato di aree di attesa, saranno costruiti due marciapiedi con relative pensiline e un nuovo sottopasso viaggiatori che li collegherà.

L’opera consentirà nuova accessibilità al sistema ferroviario con la riattivazione della Località di Servizio ed il prolungamento sino a Nasisi dei servizi Bari–Taranto con possibilità di interscambio modale tra il servizio ferroviario e i servizi urbani ed extra urbani su gomma.

“Riqualificazione di impianti ferroviari dismessi, infrastruttura ferroviaria moderna e sicura, nuovi servizi di trasporto ferro-gomma per collegare la periferia al centro. La stazione Taranto Nasisi riassume tutto questo e rientra perfettamente negli obiettivi perseguiti in materia di trasporti e infrastrutture dalla nostra amministrazione”, ha dichiarato l’assessore ai Trasporti Anita Maurodinoia.

TAG: