mercoledì 19 giugno 2024
stónnə 29°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: 2 min.

Taekwondo, Campionati Italiani di Forme e Freestyle: terzo posto per un Tarantino

Redazione IAMTaranto - 5 Dicembre 2023

Sabato e domenica 02/03 dicembre 2023 a Giuliano di Napoli si sono svolti i “Campionati Italiani di Forme e Freestyle 2023”, un appuntamento importante per l’intero movimento della FITA e di tutto il Taekwondo nazionale.

A questo appuntamento sono stati presenti, dopo diverso tempo di assenze dallo scenario nazionale del settore Forme, gli atleti del Centro Sportivo Taekwondo Massafra del Maestro Tommaso Petrelli, accompagnati dal sempre presente assistente Tecnico Scarano Pietro, in questa occasione anche nella veste di atleta partecipante al campionato.

Al seguito erano anche presenti parenti e genitori dei giovani atleti massafresi.

A far parte di questa bellissima comitiva erano presenti delle giovani promesse alla loro prima esperienza nello scenario nazionale: Giorgia Di Leo nella cat. Junior femminile individuale e Giorgia Dall’Armi nella cat. Cadetti femminile individuale.

Le due atlete hanno fatto benissimo e visto il loro comportamento in gara fanno ben sperare in un prossimo futuro data anche la loro giovanissima età. Anche Gennaro Fonsino era alla sua prima esperienza in campo nazionale nella sua cat. Cadetti maschile individuale. Si è difeso molto bene e anche per lui il futuro potrebbe essere roseo.

Federico Fuggiano (già Campione Italiano nel 2017 nella cat Cadetti),  ha gareggiato nella cat. Junior maschile individuale, è entrato in finale e solo per un pizzico non è riuscito a raggiungere il podio. Continuerà a dare il meglio di sé e si attendono risultati ottimali.

Anche Ilenia Albanese, cat. Junior femminile individuale, non è entrata nella finale per un soffio.

Cosa ben diversa per Pietro Scarano che, nonostante la sua assenza quasi ventennale dai campi di gara, è riuscito a conquistare una preziosa medaglia di bronzo classificandosi al 3 posto nella cat. Under 40 anni maschile. Mettersi in discussione in un campionato italiano a una età è certo sinonimo di UMILTÀ e di andare avanti facendo sempre bene. Se poi porta un risultato soddisfacente, allora bisogna fargli i complimenti:è  un vero esempio per i giovani e meno giovani.

 “Possiamo dire che è stata una trasferta agro dolce (ci ha detto alla fine il M° Tommaso Petrelli, VIII dan), ma con tanta esperienza accumulata dai nostri ragazzi. Si spera ne facciano buon tesoro (ha continuato), affinché, grazie al lavoro e ai sacrifici, il futuro riservi loro pagine gloriose, sia nel Taekwondo ma principalmente nella vita”. Come sappiamo, infatti, nel Centro Sportivo Taekwondo Massafra, vera scuola sportiva da sempre (è stata da lui fondata nel 1990) non sono mai mancati rispetto, lealtà, onestà, Umiltà.

TAG: