domenica 25 febbraio 2024
stónnə 14°, jé mal tìmbə

Logo

Tempo di lettura: 2 minuto

Taranto, Boxe: alla Quero-Chiloiro stella d’oro al merito sportivo

Redazione IAMTaranto - 6 Febbraio 2024

Il 54° anno di attività consecutivo della Quero-Chiloiro Taranto si apre con una bellissima notizia: la società di boxe campione d’Italia nel 2018 e quattro volte scudettata a livello giovanile, è stata insignita dal Coni tra soli 19 sodalizi del territorio nazionale con la Stella d’Oro al Merito Sportivo per l’attività svolta nel 2022.

Si tratta della seconda onorificenza per importanza a livello nazionale. “L’onorificenza vuole attestare di fronte al mondo sportivo i meriti degli atleti, dei tecnici e dei dirigenti della Società ed esprimere insieme la più sentita gratitudine del Coni per il contributo offerto alla crescita e all’affermazione dello sport italiano” scrive il presidente del Comitato Olimpico Nazionale Giovanni Malagò nella lettera di attribuzione della Stella d’Oro inviata alla Quero-Chiloiro Taranto, che prossimamente riceverà il prestigioso riconoscimento attraverso il comitato territoriale del Coni.

LE CARICHE SOCIETARIE E TECNICHE Pressoché confermato il direttivo societario della Quero-Chiloiro Taranto. Questa la formazione dirigenziale della società di boxe jonica: presidente Maria Lecci, vicepresidente Goffredo Santovito, consigliere segretario Gianluca Mongelli, segretario direttore sportivo Rosario Ungaro, consigliere medico sociale Sergio Lubelli, consiglieri Giovanni Semeraro, Nico Monfredi e Francesco Galeone. Lo staff dei tecnico, guidato dal maestro benemerito palma d’argento Coni e Palma d’oro FPI Vincenzo Quero, è formato da queste figure: maestro benemerito Cosimo Inerte, maestro primo livello e palma di bronzo al merito Coni Cataldo Quero, tecnico di primo livello Salvatore Versace, tecnico di secondo livello e palma di bronzo al merito tecnico FPI Cosimo Quero, tecnico di secondo livello Antonio Versace, tecnico di secondo livello Cataldo Rapetti, tecnico di secondo livello Giuseppe Magaletti, Francesco D’Arcangelo, aspiranti tecnici Domenico Maffei, Andrea Bisignano e Giuseppe Dellinoci.

IL MONDO DILETTANTE E I PROFESSIONISTI Dal 1970 la palestra di via Emilia 20 a Taranto è un punto di riferimento per gli amanti e i talenti della boxe. Lo zoccolo duro è quello dei pugili dilettanti, forieri in queste stagioni di risultati importanti, come il ventiseienne Francesco Magrì, “allevato” dalla Quero-Chiloiro da giovanissimo che ha fatto la trafila dalla categoria “School Boy” sino al freschissimo ingresso, stagione 2024, nella schiera del Professionismo. Dopo un trend intenso da dilettante quantificato in 80 vittorie 8 pari e 19 sconfitte, il talentuoso Magrì, due volte campione italiano assoluti ed una volta da Youth, più volte maglia azzurra, entra nella scuderia Loreni della Promo Boxe Italia da Superwelter. A marzo Magrì affronterà il suo primo match da “Pro”. Chi invece ha già una discreta esperienza agonistica è l’altro “Pro” della Quero-Chiloiro – sempre scuderia Promo Boxe – l’italo-cubano Giovanni Nino Rossetti con all’attivo 12 vittorie e 3 sconfitte tra i pesi Medi, con alle spalle il titolo italiano dei Professionisti e quello di campione del mondo Youth Ubo, con un assalto alla Cintura internazionale Wbc Silver.

Il terzo professionista della Quero-Chiloiro Taranto è il “Medio Massimo” Andrea Ottomano, con il suo ingresso nei Pro l’anno passato e con due vittorie su due match alla fine del 2023. 

eADV

SI SCALDANO I MOTORI PER IL RING La 54ma stagione pugilistica della Quero-Chiloiro Taranto partirà a metà febbraio con un doppio appuntamento. Sull’agenda c’è l’evento dilettantistico di Firenze, con una riunione di respiro nazionale in casa dell’altra pluridecorata società dell’Accademia Pugilistica Fiorentina. Nello stesso periodo, nel weekend 16/17/18 febbraio, ci sarà il Torneo regionale dilettantistico PB CUP. A guidare la formazione dilettantistica della Quero-Chiloiro Taranto sarà il tecnico Cataldo Quero che nel rinnovo delle cariche del quadriennio olimpico, conserva i suoi ruoli di presenza nella commissione tecnica senior e giovanile della Federazione Pugilistica Italiana, di consigliere in quota tecnici della FPI Puglia-Basilicata, per la quale è anche formatore tecnico e responsabile dell’attività giovanile e scolastica.

TAG: