sabato 25 maggio 2024
stónnə 19°, jé mal tìmbə

Logo

Tempo di lettura: 2 min.

A Taranto parte “BusSiamo Insieme”: ecco di cosa si tratta

Redazione IAMTaranto - 4 Maggio 2024

Inizia il percorso di “BusSiamo insieme”, l’innovativa campagna di cittadinanza attiva per sensibilizzare i giovani all’uso consapevole e corretto del mezzo pubblico, un’iniziativa di Kyma Mobilità e dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione dell’Amministrazione comunale di Taranto.

Sono otto gli Istituti scolastici le cui classi di scuola media saranno coinvolte nell’iniziativa, ubicati nei quartieri Lama-Tramontone, Talsano, Solito-Corvisea, Tamburi e Paolo VI.

Al primo incontro – alle ore 9.00 di lunedì 6 maggio presso la scuola “Salvemini” in Via Gregorio VII – interverranno l’Assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Avv. Désirée Petrosillo, il Presidente di Kyma Mobilità, Avv. Daniele D’Ambrosio, e un rappresentante della Questura di Taranto.

In ognuno degli otto Istituti scolastici sarà organizzato un incontro con gli studenti, mentre davanti al plesso scolastico sarà parcheggiato uno dei nuovi autobus ibridi di Kyma Mobilità a basso impatto ambientale.

Agli incontri parteciperanno un rappresentante di Kyma Mobilità che illustrerà le “regole” per l’uso corretto del mezzo pubblico, e uno dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Taranto che spiegherà l’importanza di una mobilità green e sostenibile per la comunità, nonché un esponente di un’organizzazione sindacale dell’azienda, un autista che porterà la propria testimonianza per sensibilizzare i ragazzi al rispetto del personale.

Sono concetti che i giovani ritroveranno rappresentati con il linguaggio dei fumetti nella brochure “BusSiamo Insieme” che sarà consegnata loro nell’occasione, il cui progetto grafico è stato curato da “Grafite Scuola di Fumetto” con l’utilizzo dei disegni di Gianmarco De Francisco.

La brochure invita i giovani a partecipare a un gioco a punti di fantasia in cui ricevono premialità ogni volta che a bordo di un autobus hanno un comportamento corretto, come cedere il posto a un anziano o salutare il conducente sorridendo.

Annunciando l’iniziativa l’Assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Avv. Désirée Petrosillo, ha sottolineato che «utilizzando le potenzialità di un linguaggio familiare e accessibile come quello del fumetto, con la campagna “BusSiamo insieme” abbiamo voluto presentare agli studenti un modo divertente per rendere il viaggio in autobus più piacevole e interattivo, incoraggiando comportamenti positivi verso gli altri passeggeri e il mezzo che stanno utilizzando».

Il Presidente di Kyma Mobilità, Avv. Daniele D’Ambrosio, ha poi spiegato che «con questa iniziativa vogliamo invitare i nostri passeggeri più giovani a considerare gli autobus come un bene della comunità che “è di tutti e serve a tutti”, per questo da proteggere e tutelare: fare un danno a un autobus significa fare un danno a tutta la collettività!»

Questa campagna di sensibilizzazione è nata per rispondere a una richiesta formulata dalle autorità, in occasione dei periodici incontri tenuti in Prefettura per affrontare l’annoso problema dei frequenti atti vandalici contro i mezzi del trasporto pubblico locale.

TAG: