sabato 25 maggio 2024
stónnə 19°, jé mal tìmbə

Logo

Tempo di lettura: 2 min.

150 anni fa nasceva l’Archita: ecco tutte le iniziative

Lorenzo Ruggieri - 3 Aprile 2022

Il 9 aprile del 1872, su iniziativa del Comune di Taranto, veniva inaugurato ufficialmente l’Archita, la prima scuola sorta sul territorio ionico. Negli anni, il liceo è divenuto un centro importante per la formazione degli studenti tarantini, espandendo il proprio raggio culturale fino alla Calabria. All’Archita, il politico italiano Aldo Moro conseguì la maturità classica nel 1934.

In seguito, nel 1989, venne fondata l’Associazione culturale Aldo Moro, dedicata appunto allo statista assassinato alle Brigate Rosse. Guidata inizialmente dall’ex studente (e poi docente) dell’Archita, Damiano Palma, l’associazione ha vissuto un periodo di inattività nel 2013 ma è stata prontamente ricostituita. Palma ha presentato le dimissioni dalla carica di presidente per motivi di salute, non prima di aver promosso numerose iniziative e di aver posto all’attenzione dell’opinione pubblica la questione del recupero del fatiscente Palazzo degli Uffici (sede storica del liceo fino al 2013). Il successore di Palma è stato individuato nel giornalista Giuseppe Mazzarino, uno dei fondatori dell’associazione. Dopo aver fondato e diretto il giornale studentesco tarantino “La Sferza”, Mazzarino è divenuto cronista parlamentare di punta della Gazzetta del Mezzogiorno. Il giornalista dirige dal 2011 la rivista Archivio storico pugliese ed insegna Storia del giornalismo nel master in Giornalismo dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Come riportato dal Corriere di Taranto, Mazzarino avrà il compito di rilanciare l’azione dell’associazione, ampliandone la base associativa.

Insieme al dirigente scolastico dell’Archita, Francesco Urso, una delegazione dell’associazione ha stilato un programma di iniziative. Il primo si terrà il prossimo 9 aprile alle ore 17, presso il salone dell’istituto delle suore di Maria Immacolata in via Mignogna 9, si discuterà sul tema “Il liceo Archita e ‘le due culture’, umanistica e scientifica”. Il dibattito avverrà alla presenza di due illustri ex studenti del liceo: il giudice Antonio Morelli, già presidente del Tribunale di Taranto e Franca Tommasi, professoressa di ruolo di Fisiologia vegetale e presidente del comitato scientifico del polo bibliotecario scientifico dell’Università di Bari.

TAG: