martedì 18 giugno 2024
stónnə 26°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: < 1 min.

Taranto, l’ex Convento di Sant’Antonio

Redazione IAMTaranto - 7 Aprile 2023

Nei pressi di Villa Peripato, in via Luigi Viola è ubicato l’ex Convento di Sant’Antonio. Anche se le
varie destinazioni d’uso che si sono succedute nel corso degli anni, non ultimo adibito a carcere,
hanno cancellato molte parti originarie, resta l’infrastruttura in uso più antica del Borgo Nuovo.
Oggi sede della Soprintendenza Nazionale per il patrimonio Culturale Subacqueo.

Edificato nel XV secolo per volere del Principe Giovanni Antonio Orsini Del Balzo, primogenito di
Raimondo, principe di Taranto e conte di Soleto, e di Maria d’Enghien, contessa di Lecce. Fu
affidato prima ai Frati Osservanti e ai Frati Riformati dopo, che rimasero fino al 1957, apportando
già varie trasformazioni all’edifico disposto su più piani.

Il complesso architettonico di epoca romana sorgeva fuori dalle mura ed era circondato dai
giardini della famiglia aristocratica degli Orsini. Si presenta con un chiostro affrescato formato da quattro porticati, con le colonne che sorreggono archi. Di particolare interesse la chiesa con la facciata ad una sola cuspide e il rosone a raggiera, è formata da un’unica navata, la pianta a croce latina e cappelle laterali. All’interno della cappella dedicata al Santo di Padova, accanto a Sant’Antonio vi è una statua del principe che venera Gesù.

TAG: