martedì 18 giugno 2024
stónnə 22°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: < 1 min.

Taranto Vecchia, la storia di Palazzo Gallo

Redazione IAMTaranto - 9 Luglio 2023

Percorrendo via Paisiello, precisamente al civico 9, si erge Palazzo Gallo che risale al XVIII secolo.
L’immobile oggi di proprietà Leone e Benefico è in pessime condizioni e del suo antico splendore
non vi è rimasta traccia.

A pianta quadrangolare con cortile interno, si presenta con un portale dotato di colonne binate,
nell’androne a volta a botte decorata la scala di rappresentanza è in pietra calcarea.
L’infrastruttura con facciata in carparo è composta da due piani superiori e tre ipogei, oltre agli
alloggi di servizio, cisterne e pozzi come tutti i palazzi della stessa via denominata anticamente
appunto delle Fogge. I piani superiori erano composti da tante stanze pregiate con soffitti lignei e
lastrico solare piano.

Nell’aprile del 1407 nella cappella dedicata a Santa Maria dell’antico originario castello bizantino
di Taranto, oggi Castello Aragonese, si celebrano le nozze tra la principessa di Taranto e contessa
di Lecce Maria d’Enghien e il re di Napoli Ladislao d’Ungheria e Durazzo. Il ricevimento di nozze si
svolge proprio a Palazzo Gallo.

Purtroppo assistere al declino di un altro prestigioso edificio in totale abbandono lascia tanta
amarezza e si continua solo a parlare… di rinascita della Città Vecchia.

TAG: