giovedì 22 febbraio 2024
stónnə 8°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: < 1 minuto

Palazzo Lo Jucco nel Borgo Antico di Taranto

Redazione IAMTaranto - 13 Agosto 2023

Percorrendo Via Duomo in piazza San Costantino, la parte più alta della città vecchia, chiamata così perché vi era la Chiesa di San Costantino e Sant’Elena, si erge l’antico palazzo nobiliare Lo Jucco. Costruito alla fine del XVIII secolo e adibito ad abitazioni private, lo stemma di famiglia (un’aquila nera coronata d’oro a due teste, linguata di rosso e posizionata su un fascio di giunchi si sfondo azzurro) è posto nella volta dell’androne.

L’edificio di forma trapezoidale con la facciata in tufo, è composto da due piani superiori e il prospetto principale si presenta con un modesto portale con frontespizio arcuato decorato da semicolonne doriche e balconi con semplici ringhiere in ferro. La famiglia Lo Jucco di origini borghesi grazie a Re Ferdinando IV di Borbone nel 1793 entrò a far parte della nobiltà di Taranto. I fratelli Lo Jucco imparendandosi con altre famiglie nobili Ferrara, Ciampolini Aldobrandini e D’Ayala Valva acquisirono il titolo nobiliare anche per i propri discendenti.

Inoltre, tre sindaci di Taranto appartenevano a questa famiglia e precisamente Cataldo e Francesco con il Regno delle due Sicilie e Raffaele con il Regno d’Italia. Molte riprese della fiction “Il Commissario Ricciardi” sono state realizzate a Taranto e alcune scene sono state proprio girate in questo palazzo, la residenza del commissario.

Foto Copertina – Ilperiegeta.blog

TAG: