lunedì 17 giugno 2024
stónnə 31°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: 5 min.

Teatro Fusco, stagione di musica: da Vinicio Capossela a Max Gazzè, Ghemon e Mario Venuti

Redazione IAMTaranto - 29 Settembre 2023

VINICIO CAPOSSELA – 24 Ottobre 2023

Tredici canzoni urgenti (una produzione La Cupa) è il nuovo album di Vinicio Capossela uscito lo scorso 21 aprile su etichetta Parlophone per Warner Music Italy e presentato al Conservatorio di Milano lo scorso 20 aprile in un atto unico ricco di ospiti. Tredici nuove canzoni scritte fra febbraio e giugno del 2022 e registrate nei mesi seguenti come diretta conseguenza del momento storico che stiamo vivendo. Un disco musicalmente polimorfo e collettivo, che contiene molti strumenti, musicisti e ospiti, e che alterna diverse forme musicali, dalla folìa cinquecentesca al reggae and dub anni ‘90. Ballate, waltz, jive e un cha chacha costituiscono l’universo musicale di canzoni che nascono dall’urgenza di interpretare e dare voce ai problemi più stringenti del momento storico che stiamo vivendo. Un campionario di mali che abbiamo quotidianamente davanti ai nostri occhi ma che – schiacciati dall’incessante berciare della società dello spettacolo (che è sempre più la società dell’algoritmo) – non riusciamo più a vedere, a sentire, a capire.
“I tasti del pianoforte, smontati, sembrano spazzolini da denti per elefanti, o metri di legno da muratore. Privati del loro compito, e del complesso dello strumento per il quale sono costruiti, diventano lunghe dita inarticolate, smaltate in punta, a volte di bianco a volte di nero. Schegge di qualcosa che si è rotto, di un mondo fatto a pezzi come da un congegno che ti è esploso tra le mani. Con i tasti che ci abbiamo, ci siamo fatti infilzare senza che nessuna beatitudine ne sia venuta. Ma sono venute tredici canzoni, fastidiose e urgenti. Sono canzoni che non si sottraggono al tempo e che parlano da sé: affrontano i temi del pericolo e della grazia, che viviamo in dimensione collettiva, messi sul piatto e serviti con tasti rotti come posate. Pezzi di legno e smalto che a volte feriscono a volte carezzano, a volte grattano la schiena. Possono essere schegge, coltelli o amuleti, ma è comunque tutto quello che abbiamo per affrontare i mostri fuori e dentro di noi. Affrontarli insieme è meglio che affrontarli da soli. Con i tasti che ci abbiamo suoneremo e parleremo e canteremo nel riparo dei teatri in autunno. Il cuore urgente (per citare il telegrafista di Jannacci) non ha bisogno di maschere, scenografie e infingimenti, è un cuore messo a nudo, una radiografia a torace aperto. Soltanto riconoscendo la nostra finitezza possiamo costruire sui nostri limiti delle possibilità. Ed è quello che cercheremo di fare il prossimo autunno nei teatri, declinando il concetto dell’urgenza nell’essenzialità della musica, con una formazione di musicisti e musiciste aperta ad accogliere, di città in città, l’ospite e con un repertorio a scaletta libera incentrato sul perno di queste tredici canzoni, in una specie di mensa all you can eat a cui mangeremo tutti.
Impeggiamo per immegliarci e tutto sarà stato un regalo.” Vinicio Capossela

Biglietti in vendita sul circuito Ticket One
Poltronissima – intero € 48 + più diritto di prevendita
Poltrona platea settore b – intero € 45 + più diritto di prevendita
Galleria – € 38 + più diritto di prevendita
Palchi visibilità limitata – € 32 + più diritto di prevendita

MAX GAZZÈ – 4 Dicembre 2023

“Il teatro è la casa di tutte le storie e questa sarà la mia”. Un tour nei teatri tra Italia e Europa e un nuovo disco: Max Gazzè annuncia il suo ritorno discografico e live nell’autunno del 2023 con un progetto a tutto tondo che lo vedrà esibirsi anche sui palchi dei grandi teatri internazionali. Cresciuto tra Belgio, Francia e Inghilterra, Gazzè ha da sempre la naturale propensione a mescolare le sue radici italiane con le suggestioni musicali internazionali. Insieme ai suoi musicisti di sempre, l’artista il prossimo autunno sarà così impegnato con un tour che si preannuncia palcoscenico perfetto per i suoi suoni.

Biglietti in vendita sul circuito Ticket One
Poltronissima – intero € 48 + più diritto di prevendita
Poltrona platea settore b – intero € 45 + più diritto di prevendita
Galleria – € 38 + più diritto di prevendita
Palchi visibilità limitata – € 32 + più diritto di prevendita

GHEMON – 9 Dicembre 2023

Non è un concerto. Non è un monologo teatrale. Non è uno spettacolo comico.
scritto da Ghemon e Carmine del Grosso con Giuseppe Seccia – tastiere, Filippo Cattaneo Ponzoni -chitarra

Il nuovo progetto di Ghemon è uno spettacolo che porta sullo stesso palco musica, stand-up comedy e storytelling. Partito dal mondo hip hop, del quale è diventato uno dei più apprezzati artisti, negli anni ha poi reso il suo stile unico, mescolando soul, rap e musica italiana. Nel corso della sua carriera ha scelto la strada della versatilità per raccontare agli altri il suo mondo interiore, facendolo anche attraverso i dj set, la radio, i podcast, un libro e lo sport (appassionato di calcio e pallacanestro, negli ultimi anni ha iniziato anche a correre maratone). Anni di evoluzioni e rivoluzioni, trovando nuove forme per assomigliarsi di più, perché se è vero che si hanno delle cose da dire, i modi per farlo possono essere potenzialmente infiniti. Nasce allora un altro modo per raccontarsi e raccontare al pubblico. Una Cosetta Così non è un concerto, non è un monologo teatrale e neanche uno spettacolo comico, ma in parte, un po’ di tutto questo. Uno spazio di libertà creativa in divenire dove sciogliere finalmente le briglie, per dare allo spettatore qualcosa di diverso da quello che già conosce attraverso la musica dell’artista. Sul palco uno show fatto di condivisione di storie personali da guardare attraverso la lente dell’ironia, canzoni inedite, cover inaspettate e momenti di riflessione più profonda. Insomma, una cosetta così.

Biglietti in vendita sul circuito Vivaticket

Poltrona  platea  intero € 20 ridotto 15 + D.P.
Galleria € 15 intero € 10 ridotto + D.P.
Palchi visibilità limitata € 10 + D.P.

MARIO VENUTI – 24 Marzo 2024

Musicisti Pierpaolo Latina- pianoforte, Giuseppe Tringali – batteria, Vincenzo Virgillito – contrabbasso

“Non vado matto per i compleanni e gli anniversari ma stavolta non posso sottrarmi a due ricorrenze concomitanti: i miei 60 anni e 40 di carriera. Li festeggerò insieme a voi con un tour nei teatri e nei club. Con il contributo di musicisti di grande versatilità rileggerò alcuni brani del mio repertorio (e non solo) puntando al nocciolo emozionale delle canzoni. Sarà un concerto più vicino al jazz che al pop rock, e ovviamente non mancherà una spruzzata di Brasile. It has to be a very cool night”. Mario Venuti Dopo il grande successo del suo tour estivo e l’uscita di due singoli (Napoli-Bahia e Segui i tuoi demoni) Mario Venuti si prepara a festeggiare un doppio traguardo nei più prestigiosi teatri italiani.
Con la sua versatilità artistica, Venuti ci regalerà un concerto unico, caratterizzato dalle calde sonorità jazz e con un sguardo al suo tanto amato Brasile. Il cantautore interpreterà i suoi brani più celebri, oltre a molte canzoni italiane, facendo rivivere emozioni e ricordi legati a brani intramontabili.
60 + 40 100% MARIO VENUTI promette di regalare al pubblico una serata indimenticabile. Le note calde e coinvolgenti del jazz si fonderanno con la voce unica di Venuti, creando un’atmosfera intima e travolgente.

Biglietti in vendita sul circuito Vivaticket

Poltrona platea intero € 25 ridotto 20 + D.P.
Galleria € 20,00 intero € 15 ridotto + D.P.
Palchi visibilità limitata € 10 +D.P.

TAG: