domenica 29 gennaio 2023
stónnə 9°, jé mal tìmbə

Logo

Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Lungomare e Rotonda, il balcone di Taranto sul Mar Ionio

Emiliano Fraccica - 26 Marzo 2022

Posto perfetto per fare jogging ma anche per godersi dei tramonti spettacolari. Il Lungomare di Taranto, quel rettilineo verdeggiante che dal Palazzo delle Poste arriva fino alla statua dei Due Marinai, è, senza paura di essere smentiti, una delle camminate più belle della Puglia.

Le palme, disposte a coppia per tutto il percorso, spesso accompagnano ciclisti, anziani che passeggiano, bambini che non sono ancora stanchi di guardare il mare (e chi lo è). Non solo, può fare benissimo da sfondo a un primo appuntamento: chi scrive infatti, portò una ragazza a fare colazione su una delle massicce panchine di marmo, sapendo della bellezza dello sfondo. Poi vabbè, ci siamo lasciati, però dettagli…

Ad arricchire questo chilometro scarso, già di per sé scenograficamente unico, ci pensano edifici come il Palazzo del Governo o il Palazzo delle Poste, costruiti in epoca fascista, o la splendida fontana di Piazza Ebalia, teatro dei festeggiamenti di tifosi di varia natura. Più recentemente un’altra perla di cui il Lungomare di Taranto si può vantare è anche il gigantesco murale del Nettuno di Kraser, che sembra sorvegliare dall’alto la città.

Il punto panoramico per eccellenza però è costituito dalla bellissima Rotonda, anch’essa databile nel Ventennio, messa lì quasi a sorreggere l’imponenza della Prefettura. Questo semicerchio ha visto, nel corso del tempo eventi di vario tipo che hanno attirato la cittadinanza: festival, concerti, a giugno scorso anche una tappa del Sail GP.

È il posto ideale per perdersi a vista d’occhio, quando non circolano le navi petrolifere, nell’orizzonte del Mar Grande, puntellato dalle isole Cheradi e che si estende fino a quelle coste della Calabria che ogni tanto emergono dalla foschia, come in un sogno.