martedì 16 luglio 2024
stónnə 27°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: 2 min.

Parte il progetto “Please Touch Me”

Andrea Chioppa - 10 Novembre 2021

Parte il progetto “Please Touch Me” dei due imprenditori massafresi Antonello Giasi di “3dLabMassafra” e Francesco Arnese di “Pixel Industry” con l’obiettivo di fornire accesso equo all’Arte locale. Partendo dal titolo che invita lo spettatore a toccare ed interagire con le opere, l’iniziativa tende a dare una terza dimensione agli affreschi presenti nelle chiese rupestri di Massafra, rendendoli soprattutto accessibili ai non vedenti ed ipovedenti.

Già nel 2015, un altro progetto dal titolo “Unseen Art” – arte invisibile – ideato dal designer finlandese Marc Dillon aveva avvicinato i non vedenti all’Arte attraverso una stampa 3D dell’immagine della Monna Lisa. La difficoltà di riprodurre un quadro o un affresco a tre dimensioni è dettato dal fatto che non esiste una scultura che può, anche con appositi scanner, essere fedelmente riprodotta ma è necessario disegnarla e modellarla manualmente.

All’interno dell’attuale progetto, la prima opera sperimentale è già stata realizzata, si tratta dell’affresco bizantino della Madonna della Bona Nova, risalente al XIII secolo e presente in una cripta scavata nella roccia nel cuore dell’ampio villaggio rupestre di Massafra (TA), accanto al Santuario della Madonna della Scala.

Grazie all’impiego di tecnologie 3D – printing e alla modellazione 3D si è trasformato il dipinto in vero e proprio altorilievo, dando volume e forma agli elementi raffigurati. Cento ore di lavorazione per realizzare le tre parti successivamente assemblate e verniciate. L’intera opera realizzata dall’artista massafrese Francesco Lisi sarà donata ed esposta nel Santuario.

Info e dettagli

Per quanti volessero supportare il progetto, che si tratti di enti pubblici o privati, associazioni culturali o sociali può farlo inviando un’ e-mail all’indirizzo 3dlabmassafra@gmail.com  o attraverso le apposite pagine e profili privati di facebook