sabato 25 maggio 2024
stónnə 22°, ste’ ‘u sólə

Logo

Tempo di lettura: < 1 min.

I Giardini Capecelatro: un’oasi dell’Ospedale Militare di Taranto

Lorenzo Ruggieri - 18 Aprile 2024

Può una struttura già di per sé di vitale importanza conservare al suo interno testimonianze storiche di altrettanto rilievo? Se la vostra risposta a questa domanda è no, allora non avrete mai visitato il giardino storico dell’Ospedale Militare di Taranto.

Addentrandoci nel sanatorio tarantino, infatti, è possibile scorgere i resti del Villino di Santa Lucia, edificato dall’Arcivescovo Giuseppe Capecelatro negli ultimi anni del 1700 e ricco di quadri e pitture del Carella.

Nel 1901, grazie all’impegno dell’allora Soprintendente Quintino Quagliati, salì alla ribalta un Sacello di età Romana Tardo Repubblicana (II-I sec. a.C.). La sua particolare architettura e la cura dei dettagli testimoniano come probabilmente si trattasse di un’opera rilevante per l’epoca, a cui fortunatamente possiamo assistere ancora oggi (almeno in parte). All’interno del vano rettangolare è possibile ammirare una rappresentazione legata ad una divinità del mondo dell’oltretomba, la cui identità resta però ignota.

Queste sono alcune dimostrazioni dello spessore storico-culturale rivestito dalla nostra città nelle epoche precedenti, di cui oggi dobbiamo essere gelosi custodi per evitare di tagliare il cordone ombelicale con un passato glorioso e autorevole.

TAG: